Stampa
Visite: 62

Il Candomblé e la Cucina
(Convegno teorico-pratico svoltosi presso la sede dell'Associazione)

 

 
 

EBÔ DI OXOLUFÃ


  INGREDIENTI:

   Canjica (mais cristallo), acqua.


  PROCEDIMENTO:

Porre la canjica, con abbondante acqua, in una pentola a pressione. 
  Lasciare cuocere per circa un'ora da quando inizia la pressione. 
  Colare e disporre nel piatto di portata. 



              
              

 Oxolufã, Oxalá anziano, fa parte del gruppo degli Orixás detti "freddi", ossia associati ad elementi della natura che il pensiero nagô-yorubá considera freddi.
 L'elemento che viene associato ad Oxalá è il cielo, inteso come atmosfera, aria, altezza.
 Il cibo-base che si prepara per Oxolufã è l'ebô, mais bianco bollito.
  Il giorno della settimana in cui offrire questo cibo a Oxolufã è il venerdì, giorno a lui dedicato.
             
              
Vai a: Oxolufã